• IL PUNTO: PRIMA SQUADRA COMPETITIVA; BOOM A LIVELLO GIOVANILE

    Nonostante il periodo festivo non si ferma la “macchina” organizzativa del club del Presidente Salvatore Laguardia e dei dirigenti Luciano Bandera, Renzo Gornati e Giancarlo Aloisi che sta pianificando nel “dettaglio” il primo mese di attività della prima squadra e del florido settore giovanile.
    Andando con ordine la squadra seniores in poco più di un mese ha visto l’ufficializzazione di ben dieci Bulldog, tra conferme e neo-acquisti, che faranno parte dell’ambizioso team nero-arancio “versione “ 2017/2018 e sono le play Gaia Cassani e Martina Fusi; le guardie Elena Albizzati e Carlotta Falcone; le guardie-ali Ilaria Zinghini e Giulia Zorzi; le ali Arianna Caniati e Silvia Mauri i centri Miriam Giuliano e Monica Guidoni a cui si aggiungono le giovani della “cantera” Giorgia Righetti(guardia dell’annata 2000), Sara Paleari (ala-centro; 2000), Giorgia Mainini (play-guardia; 2001), Agnese Tomio (guardia-ala; 2001), Giorgia Milani (guardia-ala; 2001), Alessia Viola (play-guardia; 2002) e Martina Colombo (centro, 2002); il gruppo è fondamentalmente completo anche se il confermato staff tecnico formato dai coach Fabrizio Molteni e Luca Linari sta comunque continuando a “sondare” il mercato in quanto, nel caso, non si lascerebbe scappare un eventuale innesto che garantisca un ulteriore salto di qualità o nel settore più “scoperto” di centro o investendo su una giovane della zona con talento e futuribilità nel settore guardia-ala dell’annata 1998.
    Il raduno è previsto per martedì 29 agosto presso la palestra in via Enrico Toti a Canegrate e i primi impegni, seppur non ancora ufficiali, dovrebbero essere il 9 e 10 settembre con le amichevoli con la Comense di Serie C e il match di “lusso” con la formazione di Serie A2 del Basket Carugate e nell’week-end successivo del 16 e 17 settembre nel quadrangolare “casalingo” con le formazioni di Serie B dell’Opsa Bresso, del Mariano Comense e del Basket Usmate.
    Passando al settore giovanile il club nero-arancio iscriverà a livello femminile un numero record di formazioni nelle varie categorie federali a partire dall’Under 18 (annate 2000/2001/2002) del neo-coach Cristian Morelli e proseguendo con le formazioni Under 16 FIP (annate 2002/2003/2004), Under 16 UISP (annate 2002 e seguenti più due fuoriquota del 2001), Under 14 UISP (annate 2004/2005 più due fuoriquota del 2003) e Esordienti Femminile (annate 2006/2007/2008) guidate dal Responsabile Tecnico del Settore Femminile Luca Linari coadiuvato dal duo Marco Piazzola e Paolo Montrasio.
    Oltre all’attività agonistica va poi aggiunto il Settore Minibasket, con i suoi 100 iscritti e diretto dal capo-istruttore Gabriele Incicco, che disputerà i campionati Esordienti Maschile (annate 2006/2007; guidati da coach Morelli), Aquilotti/Gazzelle (annate 2007), Scoiattoli/Libellule (annate 2008) e Paperini/Paperine (2009 e seguenti).

    Foto GeneraleFOTO UNDER 18PRIMA SQUADRA


  • MERCATO: LA LUNGA MONICA GUIDONI E’ LA DECIMA BULLDOG

    E’ufficiale anche la decima Bulldog per la stagione 2017/2018 com’è la riconfermata lunga dell’annata 1997 Monica Guidoni, per l’atleta milanese sarà la terza stagione consecutiva in maglia nero-arancio, che va ad allungare un reparto ali-lunghe composto dal trio Arianna Caniati-Miriam Giuliano-Silvia Mauri.
    Si aggiunge così una giocatrice importante nello “scacchiere” dello staff tecnico formato dall’head coach Fabrizio Molteni e dal vice Luca Linari essendo Monica l’unica “numero cinque puro” della squadra, la migliore nel “portare” i pick & roll alle esterne e, oltre al sufficiente apporto nei punti e nelle percentuali al tiro avute nell’ultima stagione (85 punti segnati a 3.3 di media; 25 su 36 ai liberi, 69.4%; 30 su 87 da due, 34.5%), risultando estremamente concreta in molte altre voci statistiche, come si capisce dalla valutazione globale nettamente positiva (+150 totale), a partire dal differenziale positivo tra palle recuperate (18) e palle perse (13), passando alla voce rimbalzi (127 “catturati”, 4.9 di media), dove “spiccano” i 61 in fase offensiva (2.4 a partita), e nell’intimidazione nell’”area colorata” (16 stoppate date, 0.6) nei ben 383 minuti giocati (14.7 di media).
    Il centro delle Bulldog si dichiara quindi “molto felice di rimanere per il terzo anno consecutivo al Basket Canegrate anche perché mi sono trovata molto bene con lo staff tecnico e le compagne nell’ultima stagione” ed è motivata per il via della prossima stagione “non vedo l’ora di ricominciare anche perché dopo i Play-Off raggiunti nell’ultima stagione sono sicura che con gli innesti di Giulia Zorzi e Silvia Mauri saremo sicuramente più competitive e quindi avremo ancora più possibilità di raggiungere il nostro obiettivo di essere promosse in Serie B”.
    In poco più di un mese la società del Presidente Salvatore Laguardia e dei dirigenti Luciano Bandera, Renzo Gornati e Giancarlo Aloisi ha quindi “plasmato” una squadra molto competitiva, che conta su due elementi seniores per ogni ruolo, e con molteplici opzioni tattiche, garantite dalla versatilità di molte di loro, potendo poi contare sul sempre maggior contributo garantito dalle tante atlete in “rampa di lancio” del florido vivaio.
    Al momento quindi la formazione nero-arancio è formata a livello seniores dai play Gaia Cassani e Martina Fusi; dalle guardie Elena Albizzati e Carlotta Falcone; dalle guardie-ali Ilaria Zinghini e Giulia Zorzi; dalle ali Arianna Caniati e Silvia Mauri e dai centri Miriam Giuliano e Monica Guidoni a cui si aggiungono le giovani della “cantera” Giorgia Righetti(guardia dell’annata 2000), Sara Paleari (ala-centro; 2000), Giorgia Mainini (play-guardia; 2001), Agnese Tomio (guardia-ala; 2001), Giorgia Milani (guardia-ala; 2001), Alessia Viola (play-guardia; 2002) e Martina Colombo (centro, 2002); il gruppo è fondamentalmente completo anche se la società sta comunque continuando a “sondare” il mercato in quanto, nel caso, non si lascerebbe scappare un eventuale innesto che garantisca un ulteriore salto di qualità.

    20170422-0034,medium_large.1492982224deaGUIDONI (a sinistra) e FALCONE (a destra)ListenerMONICA GUIDONImonica


  • MERCATO: CONFERMATA CARLOTTA FALCONE; AL TERZO ANNO IN MAGLIA NERO-ARANCIO

    Soddisfazione in “casa” Bulldog per la chiusura della trattativa con la guardia dell’annata 1996 Carlotta Falcone.
    Infatti una delle giocatrici più amate dal pubblico di via Enrico Toti, per il suo “spiccato” spirito di squadra e l’indole battagliera, ha rinnovato e giocherà così con la “maglia” delle Bulldog del Presidente Salvatore Laguardia per il terzo anno consecutivo andando a completare il competitivo “pacchetto” di esterne del roster nero-arancio “versione 2017/2018” che la comprende con le play Gaia Cassani e Martina Fusi e le guardie-ali Giulia Zorzi, Elena Albizzati e Ilaria Zinghini.
    La guardia milanese, che ha svolto tutte le giovanili al San Gabriele Milano e può dare una “mano” anche nel ruolo di play, si è meritata quindi la riconferma al termine di un’annata dove è riuscita a guadagnare la fiducia da parte dello staff tecnico formato dal duo di coach Fabrizio Molteni-Luca Linari, e certificata dai tanti minuti giocati (417 a 16.8 di media a partita), grazie soprattutto al suo temperamento “agonistico” che se spesso l’ha limitata e portata a uscire anzitempo per raggiunto limite di falli (125 falli commessi a 4.5 di media a partita) di contro le ha permesso di essere utile in più voci statistiche a partire dai rimbalzi (74 “catturati” a 2.7 di media) e dalle palle recuperate (33 a 1.8 di media) da sommare a delle sufficienti percentuali al tiro (127 punti segnati a 4.5 di media; 40 su 65 ai tiri liberi, 61.5%; 21 su 66 da due, 31.8%).
    Entusiasta quindi Carlotta nella prima intervista ufficiale “sono felice di rimanere e giocare ancora con le Bulldog per il terzo anno consecutivo anche perché voglio riprovare a riportare il Basket Canegrate dove si merita in Serie B e dopo aver perso i Play-Off a maggio con la Fortitudo Brescia sono convinta che in questa stagione io e le mie compagne riusciremo a far diventare questo sogno una realtà” e già proiettata a ripartire è ipercritica con se stessa “non vedo l’ora di ricominciare; per me l’ultima annata è stata difficile sotto vari punti di vista e questo mi ha portato ad avere sul campo troppi alti e bassi; sono convinta di poter giocare a un livello di gioco superiore e vorrei riuscire ad esprimerlo in pieno”.
    Il roster delle nero-arancio sta prendendo forma e al momento conta nove atlete ufficializzate: le play Gaia Cassani e Martina Fusi; le guardie Elena Albizzati e Carlotta Falcone; le guardie-ali Ilaria Zinghini e Giulia Zorzi; le ali Arianna Caniati e Silvia Mauri e il centro Miriam Giuliano; completato il reparto esterne, l’obiettivo della società ora è quello di potenziarsi nei ruoli “più scoperti” di quattro e cinque.

    ELENA ALBIZZATI 44245620170402-0016,large.1491521102FALCONE 5620161204_0019-fileminimizer20161127_0032-fileminimizer


  • MERCATO: GIULIA ZORZI ALLA “CORTE” DI COACH MOLTENI

    Finalmente è ufficiale. Nella prossima stagione la guardia-ala Giulia Zorzi giocherà in maglia nero-arancio.
    Soddisfazione quindi in “casa” Bulldog per la chiusura della trattativa con l’atleta nata nel 1995 di Mariano Comense che fin dall’inizio del mercato è stata l’obiettivo “numero 1” nel ruolo sul taccuino del duo di coach Fabrizio Molteni e Luca Linari per via della sua versatilità, può giocare indistintamente nelle posizioni due e tre, e capacità di riempire più caselle statistiche come si intuisce dalle cifre della sua ultima stagione giocata in Serie B, categoria in cui gioca da ben sei annate, all’IMS Mariano Comense dove oltre ai circa sei punti segnati di media “spiccano” gli otto rimbalzi e le tre palle recuperate nei venticinque minuti giocati di media.
    Giulia, nonostante fin da piccola le abbiano affibbiato il soprannome di “Tep” che è il diminutivo di teppista per via di una settimana passata con Azzurrina (con cui ha partecipato a tutti e tre gli anni del progetto federale e vinto il Trofeo Bulgheroni) al Torneo delle Regioni dove ogni cosa toccasse si rompeva, è il prototipo della “brava ragazza”; dedita allo studio “sono al terzo anno di Università all’Insubria di Como in Fisica e conto di laurearmi a febbraio” fin dalle sue prime dichiarazioni conferma la nomea di giocatrice multiuso “adoro difendere, prendere i rimbalzi, recuperare i palloni e giocare di squadra; certo segnare è bello e in alcune occasioni ho realizzato in Serie B anche quindici punti ma l’obiettivo finale è vincere e faccio tutto quello che serve alle compagne e al team per ottenerlo”.

    GIULIA ZORZI 2GIULIA ZORZI 1

    E’ felice della chiamata delle Bulldog “mi hanno cercato in tante squadre ma appena ho visto l’ambiente del Basket Canegrate non ho più avuto nessun dubbio; la società è ben strutturata e professionale ma nello stesso tempo ho capito fin da subito dai dirigenti e dagli allenatori che è un posto famigliare dove tengono in considerazione la persona e non solo la giocatrice, per me questo è fondamentale non mi piace cambiare tanto per cambiare” ed è consapevole dell’ambizione societaria di puntare a tornare in Serie B “è uno dei motivi che mi hanno spinto ad accettare, è uno stimolo importante e farò di tutto per riportare una società storica (quest’anno ha festeggiato i quarant’anni di fondazione, datata 1976) dove è giusto che stia e poi le mie nuove compagne mi hanno parlato del pubblico che è il più numeroso e rumoroso della categoria e non vedo l’ora di giocare per loro”.
    Le Bulldog ufficializzate per la stagione 2017/2018 sono ora otto: le play Gaia Cassani e Martina Fusi; la guardia Elena Albizzati; le guardie-ali Ilaria Zinghini e Giulia Zorzi; le ali Arianna Caniati e Silvia Mauri e il centro Miriam Giuliano; la società in primis sta ora cercando di coprire il ruolo “più scoperto” di pivot.

    18698116_367635553631303_2001160832578434611_n18623307_365577580503767_1386641800873918704_o18582196_365579563836902_7753332164961140233_n


  • MERCATO: ANCORA IN NERO-ARANCIO LE MIGLIORATE MARTINA FUSI E MIRIAM GIULIANO

    Arriva a sette il numero delle Bulldog che vestiranno la “maglia” nero-arancio nella stagione 2017/2018.
    Infatti alle confermate Ilaria Zinghini (guardia-ala; annata 1997), Elena Albizzati (guardia; 1991), Arianna Caniati (ala; 1991) e Gaia Cassani (play; 1996) e al neo-acquisto Silvia Mauri (ala-centro; 1982) sono state ufficializzate le due “sorprese” dell’ultima stagione come sono state la play Martina Fusi e il centro “bonsai” Miriam Giuliano.
    La giocatrice di Nova Milanese nonostante la giovanissima età, dell’annata 1998, dopo essersi “forgiata” nelle giovanili svolte nel San Gabriele Milano nella sua prima “vera” stagione seniores con le Bulldog si è infatti rivelata una delle atlete più progredite dello “scacchiere” di coach Fabrizio Molteni e del vice Luca Linari tanto da meritarsi la riconferma in “cabina di regia”, che dividerà con la pari ruolo Gaia Cassani, dell’ambiziosa formazione del Presidente Salvatore Laguardia grazie anche alle ottime statistiche prodotte (138 punti segnati a 4.9 punti di media segnati; 32 su 44 ai liberi, 72.7%; 26 su 96 al tiro da due, 27.1%; 18 su 88 da tre, 20.4%) soprattutto considerando la “voce” in pareggio nel differenziale tra le palle recuperate (33, 1.2 di media) e le palle perse (33).
    Entusiasta quindi Martina nelle prime dichiarazioni ufficiali “non vedo l’ora di iniziare la nuova stagione. La riconferma mi ha fatto piacere per la fiducia dimostratami e per il feeling che si è instaurato con la squadra e la società” e già consapevole dell’obiettivo societario “la stagione scorsa è servita per conoscerci, siamo diventate un gruppo unito, sappiamo ora mascherare i nostri difetti e esaltare i nostri pregi, con gli innesti mirati sono sicura potremo centrare l’obiettivo Serie B. Il mio, il nostro sogno” ha parole dolci nei confronti dei 250 tifosi sempre presenti nei match casalinghi “daremo tutto per divertire, dare emozioni al nostro stupendo e rumoroso pubblico, in particolare gli Ultras, che già in questa stagione ci ha trascinato in più di una occasione”.
    Le stesse motivazioni tecniche sono poi alla base anche della riconferma del centro Miriam Giuliano, dell’annata 1996, che nel corso dell’annata ha dimostrato come la carenza di centimetri e fisico nei confronti di molte pari ruolo avversarie si possano colmare con la grinta e la determinazione; ricambiando i tanti minuti concessi dallo staff tecnico (635 totali, 24.4 di media) con le statistiche da “miglior stagione in carriera” (154 punti segnati, 5.9 di media; 43 su 91 ai liberi, 60.6%; 54 su 147 da due, 36.7%; 130 rimbalzi “catturati”, 5 di media; 26 stoppate date, 1 di media).
    Idee “chiare” quindi anche per Miriam che si dichiara “molto contenta di proseguire il percorso con il Basket Canegrate perché l’anno scorso ci è servito per conoscerci e adattarci alle dinamiche di una squadra con un roster completamento nuovo mentre ora che abbiamo creato dei “meccanismi” consolidati e con l’arrivo di nuove giocatrici sono sicura che riusciremo a limare i nostri punti deboli e ad essere ancora più competitive” e promette ai tifosi “ce la metteremo tutta in ogni partita evitando possibilmente i cali di concentrazione e intensità avuti nell’ultima stagione con le squadre più deboli di noi e ci impegneremo al massimo per crescere tecnicamente e tatticamente sia a livello di squadra sia di singole concentrandoci soprattutto sul miglioramento in fase difensiva che quest’anno è stato il nostro punto debole (le Bulldog sono risultate infatti il secondo attacco del campionato ma solo la settima difesa ndr.)”.

    MARTINA FUSI 44Martina Fusi HYMARTINA FUSIMiriam Giuliano 29Miriam Giuliano bc newsMiriam Giuliano in Azione


  • MERCATO: IN NERO-ARANCIO “RINGHIO” SILVIA MAURI

    Dopo la conferma della capitana Ilaria Zinghini (guardia-ala dell’annata 1997), della guardia Elena Albizzati (1991), della play Gaia Cassani (1996) e dell’ala Arianna Caniati (1991) è ufficiale l’arrivo dell’ala Silvia Mauri alla “corte” del club del Presidente Salvatore Laguardia.
    L’atleta di Mariano Comense, dell’annata 1982, porterà in dote al team di coach Fabrizio Molteni e del vice Luca Linari l’esperienza e il carisma maturati in tanti anni di militanza nel campionato di Serie B passati tra la Polisportiva Cucciago, il Basket Como, il Basket Fino Mornasco, l’OFG Giussano, l’Or.Ma. Malnate oltre alla parentesi dell’ultima annata passata nell’ambiziosa Promozione al Basket Seregno.
    Silvia ha iniziato a giocare a sei anni e la “fede” calcistica milanista sommata all’indole in campo, molto “battagliera”, le hanno portato in dote fin da ragazzina il soprannome di Ringhio “Gattuso è sempre stato uno dei miei beniamini e rispecchia il modello di giocatore in campo più vicino al mio; non sarò infatti l’atleta con più talento e tecnica ma sicuramente sono una che ci mette il cuore e non molla mai”.
    E’ entusiasta della chiamata delle Bulldog “sono felicissima di essere arrivata al Basket Canegrate. E’ una delle società storiche del movimento femminile lombardo e ho voglia di mettermi ancora in discussione e dimostrare sul campo il mio valore; il fatto poi che il club abbia l’obiettivo di puntare alla Serie B mi esalta ancora di più così come il giocare davanti al suo fantastico pubblico che segue la squadra con affetto e entusiasmo” ed è consapevole del valore aggiunto che potrà dare anche come esempio per le tante giovani del florido vivaio nero-arancio “ho visto nei primi allenamenti e nel Torneo di Fino Mornasco tante ragazzine del settore giovanile molto interessanti e mi piacerebbe trasmettere loro l’ardore che mi spinge a giocare da quando ho sei anni e fargli capire che il lavorare e il sudare in palestra, come la voglia di non mollare mai e la fatica paga sempre”.
    Arrivati quindi a definire cinque/dodicesimi del roster della stagione 2017/2018 lo staff dirigenziale e lo staff tecnico stanno ora “stringendo i tempi” per chiudere con la riconferma di alcune delle ragazze già presenti nel roster nell’ultima annata e attendono la risposta da un paio di atlete di altre società che, sulla “carta”, farebbero compiere il definitivo “salto” di qualità.

    Silvia Mauri 2Silvia Mauri 3SILVIA MAURI


  • SERIE C: BEL SECONDO POSTO AL TORNEO DI FINO MORNASCO

    TORNEO DI FINO MORNASCO
    Buoni riscontri quelli avuti dallo staff tecnico dal Torneo di Fino Mornasco chiuso al secondo posto finale alle “spalle” della “corazzata” OFG Giussano, giunta ad un “passo” dalla promozione in Serie A2 nell’ultima annata, e davanti ai team comaschi di Serie C del Basket Como e US Vertematese.
    Infatti i coach Fabrizio Molteni e Luca Linari hanno “sfruttato” questo impegno per dare spazio e verificare nelle quattro partite disputate, oltre alle atlete seniores già in rosa, i miglioramenti delle giovani del vivaio delle annate dal 2000 al 2002, il sestetto Righetti-S. Paleari-Tomio-G. Mainini-M. Colombo-Viola, e il terzetto di giocatrici in “prova” Carlotta Conegian (guardia-ala dell’annata 1998 che ha giocato in B a Biassono)-Giorgia Paleari (play del 1999 e reduce dall’anno di studio in America dove ha disputato il torneo universitario con le Tigers)-Silvia Mauri (pivot nell’ultima annata la migliore in Promozione al Basket Seregno).
    Per la cronaca le Bulldog hanno “guadagnato” la finale per il primo posto superando il Basket Como (55-49) e l’US Vertematese (53-43), perdendo l’ininfluente match del girone eliminatorio con l’OFG (33-53), per poi giocarsi l’ultimo “atto” della kermesse in un match “punto a punto” per tutti i quaranta minuti proprio con le brianzole del Giussano brave a “gestire” meglio delle nero-arancio gli ultimi possessi (23-28 al 20°; 43-45 al 40°); bene nell’occasione la play Martina Fusi (4/6 da tre in 21 minuti giocati), l’ala Arianna Caniati (13 punti, 6/7 ai liberi, 2/3 da tre in 20 minuti giocati) e la pari ruolo Carlotta Conegian (5 punti, 2/4 ai liberi, 1/1 da tre, 3 rimbalzi, 1 palla recuperata, 2 falli subiti in 16 minuti giocati).
    I Tabellini delle Bulldog
    Gara 1: Bulldog Basket Canegrate-Basket Como: 55-49
    Bulldog: Falcone 3, Albizzati 8, Caniati 2, Mauri 4, Canciani 2, Guidoni 2, Fusi, Giuliano 8, Zinghini 20, Conegian 2, Paleari 2, Cassani. All.: Fabrizio Molteni; Vice All.: luca Linari; Accomp.: Ettore Caniati.
    Gara 2: Bulldog Basket Canegrate-OFG Giussano: 33-53
    Bulldog: Falcone 2, Albizzati 9, Caniati 6, Mauri, Canciani, Guidoni, Giuliano 2, Righetti, S. Paleari, G. Paleari, Cassani 5, Viola 7. All.: Molteni; Vice All.: Linari; Accomp.: Ettore Caniati.
    Gara 3 del Girone Eliminatorio: Bulldog Basket Canegrate-US Vertematese: 53-43
    Bulldog: Albizzati 2, Caniati 10, Mauri 4, Conegian 7, Giuliano 10, Fusi 9, Zinghini 7, M. Colombo, Tomio, G. Mainini, G. Paleari 2, Cassani 2. All.: Fabrizio Molteni; Vice All.: Luca Linari; Accomp.: Ettore Caniati.
    La Classifica Finale del Girone Eliminatorio
    OFG Giussano, 6 punti; Bulldog Basket Canegrate, 4 punti; Basket Como, 2 punti; US Vertematese, 0 punti.
    Finale 1°/2° Posto: Bulldog Basket Canegrate-OFG Giussano: 43-45
    Bulldog: Albizzati 2, Caniati 13, Mauri, Conegian 5, Giuliano, Fusi 12, Zinghini 4, Tomio, Cassani, Guidoni 2, Righetti, Canciani 2, Viola 1. All.: Fabrizio Molteni; Vice All.: Luca Linari; Accomp.: Ettore Caniati.
    La Classifica Finale del Torneo di Fino Mornasco
    1° OFG Giussano; 2° Bulldog Basket Canegrate; 3° Basket Como; 4° US Vertematese.
    COACH FABRIZIO MOLTENI 2COACH FABRIZIO MOLTENI12107215_1623609354555408_300523171753047658_n15823273_644326675755068_7047773975290811183_n19059746_1413197948765064_6521505872707948752_n9_giorgia_mainini12_agnese_tomioMARTINA COLOMBO24_alessia_viola


  • MERCATO: “COLPO” BULLDOG; RINNOVA LA FORTE PLAY GAIA CASSANI

    MERCATO
    E’ ufficiale la conferma anche della quarta Bulldog per la stagione 2017/2018; è l’“Arsenio Lupin” Gaia Cassani.
    Infatti la play dell’annata 1996, da sempre in “maglia” nero-arancio, è risultata la migliore della squadra nelle palle recuperate (79 palloni recuperati; 2.8 di media a partita) nei 670 minuti giocati (23.9 di media) e, brava nel riempire tante “caselle” statistiche (73 falli subiti, 2.6 di media a partita; 49 falli fatti, 1.7; 67 rimbalzi “catturati”, 2.1; 203 punti segnati a 7.2 di media), si dichiara contenta della riconferma “sono entusiasta di poter giocare ancora con le Bulldog, odio lasciare le cose in sospeso. Quest’anno è stato fondamentale per conoscerci e fare gruppo e siamo arrivate ad un passo dalla serie B ! ma con gli innesti giusti sono certa che saremo ancora più competitive per raggiungere questo importante obiettivo e con il sostegno dei 250 spettatori sempre presenti alle nostre partite casalinghe sono sicura che avremo tutte le carte in regola per raggiungerlo”.
    Ora rinnovato con quattro/quinti del quintetto dell’anno passato, oltre a Gaia Cassani è già stato ufficializzato il trio Ilaria Zinghini-Arianna Caniati-Elena Albizzati, lo staff tecnico e dirigenziale sta verificando la possibilità di confermare altre atlete già in organico nella stagione passato e sta “sondando” molti profili nei “ruoli più scoperti” di lunga e guardia realizzatrice.

    51610220170402-0024,large.1491521153CASS5GAIA CASSANI 34567


  • MERCATO: DOPPIO COLPO BULLDOG; ANCORA IN NERO-ARANCIO CANIATI E ALBIZZATI

    MERCATO
    Continua il mercato del club nero-arancio per quel che riguarda il roster da allestire in Serie C con l’obiettivo di salire in Serie B.
    Infatti dopo la conferma del capo coach Fabrizio Molteni, del vice Luca Linari e della capitana Ilaria Zinghini (la guardia-ala dell’annata 1997 che ha “prodotto” statistiche importanti nell’annata appena conclusa con 388 punti segnati, 13.9 di media; 119 su 178 ai tiri liberi, 66.9%; 130 su 290 al tiro da due, 44.8%; 299 rimbalzi “catturati”, 10.7 di media a partita; 59 palle recuperate, 2.2; 157 falli subiti, 5.6 di media negli 820 minuti totali giocati, 30.4 di media) la società sta proseguendo in primis a “rifirmare” le giocatrici di “punta” già in organico nell’ultima annata chiusa solo con la sconfitta nei Quarti di Finale Play-Off con la “corazzata” Fortitudo Brescia.
    A tal proposito sono ufficiali le conferme di due atlete tra le più amate dal pubblico di via Enrico Toti come sono le esperte Arianna Caniati (ala dell’annata 1991) e Elena Albizzati (guardia nata nel 1991).
    Entusiasta l’ala di Albizzate, con trascorsi anche in Serie A2 al San Gabriele Milano e in A3 al Basket Costamasnaga, reduce da una stagione con statistiche molto buone (754 minuti giocati a 27.9 di media a partita; 300 punti segnati totali, 11.1 di media; 86 su 122 ai liberi, 70.4%; 65 su 177 da due, 36.7%; 28 su 101 da tre, 27.7%; 184 rimbalzi difensivi a 6.8 di media) “sono molto contenta per essere stata confermata a giocare ancora nella prossima stagione con le Bulldog, soprattutto sapendo che la società ambisce alla promozione in serie B; un obiettivo che è stato fin da subito anche il mio e spero che quest’anno con impegno e tenacia riusciremo a realizzarlo anche per regalare questa emozione ai 250 spettatori che vengono a vederci ogni volta che giochiamo in casa”
    Sensazioni positive anche per la legnanese Elena Albizzati, tra le migliori dell’annata appena conclusa (698 minuti totali giocati a 26.5 di media; 182 punti segnati, 7 di media; 42 su 58 ai liberi , 72.4%; 40 su 123 da due, 32.5%; 20 su 103; 19.4%), “sono super contenta di poter indossare ancora la maglia nero-arancio. Ci si sente parte di una grande famiglia. Mi sono trovata molto bene la scorsa stagione e credo non ci sia posto migliore per divertirsi, sudare e migliorare!” che è anche lei già proiettata sulla “sfida” della prossima stagione “Canegrate è una società che merita la serie B e penso che sia l’obiettivo più giusto dopo quello che è stato il percorso svolto nell’ultimo campionato e ci impegneremo per non deludere queste aspettative. Insieme dobbiamo mettercela tutta per arrivare ad ottenere quello che abbiamo solo sfiorato con mano ai Play-off a maggio!”.
    Chiusa la settimana quindi con la “firma” di tre/quinti del quintetto dell’ultima annata la società del Presidente Salvatore Laguardia sta continuando a “sondare” il mercato in cerca degli elementi di interesse nei ruoli più “scoperti” di guardia realizzatrice e lunga titolare valutando nel frattempo anche la possibilità e la “voglia” di continuare a giocare in “maglia” nero-arancio di alcuni elementi già nella rosa della stagione appena conclusa.
    Sicuramente non faranno più parte del roster per l’annata 2017/2018 la guardia-ala Veronica Canciani (annata 1998), molto probabilmente giocherà nella neo-promossa in Serie C Ardor Bollate, e l’ala Irene Turri (annata 1998) desiderose entrambe di avere un minutaggio più alto.

    20101105ADELENA ALBIZZATI 1234ELENA ALBIZZATI