GIULIANO (sinistra)-FUSI (destra)

MERCATO: ANCORA IN NERO-ARANCIO LE MIGLIORATE MARTINA FUSI E MIRIAM GIULIANO

Arriva a sette il numero delle Bulldog che vestiranno la “maglia” nero-arancio nella stagione 2017/2018.
Infatti alle confermate Ilaria Zinghini (guardia-ala; annata 1997), Elena Albizzati (guardia; 1991), Arianna Caniati (ala; 1991) e Gaia Cassani (play; 1996) e al neo-acquisto Silvia Mauri (ala-centro; 1982) sono state ufficializzate le due “sorprese” dell’ultima stagione come sono state la play Martina Fusi e il centro “bonsai” Miriam Giuliano.
La giocatrice di Nova Milanese nonostante la giovanissima età, dell’annata 1998, dopo essersi “forgiata” nelle giovanili svolte nel San Gabriele Milano nella sua prima “vera” stagione seniores con le Bulldog si è infatti rivelata una delle atlete più progredite dello “scacchiere” di coach Fabrizio Molteni e del vice Luca Linari tanto da meritarsi la riconferma in “cabina di regia”, che dividerà con la pari ruolo Gaia Cassani, dell’ambiziosa formazione del Presidente Salvatore Laguardia grazie anche alle ottime statistiche prodotte (138 punti segnati a 4.9 punti di media segnati; 32 su 44 ai liberi, 72.7%; 26 su 96 al tiro da due, 27.1%; 18 su 88 da tre, 20.4%) soprattutto considerando la “voce” in pareggio nel differenziale tra le palle recuperate (33, 1.2 di media) e le palle perse (33).
Entusiasta quindi Martina nelle prime dichiarazioni ufficiali “non vedo l’ora di iniziare la nuova stagione. La riconferma mi ha fatto piacere per la fiducia dimostratami e per il feeling che si è instaurato con la squadra e la società” e già consapevole dell’obiettivo societario “la stagione scorsa è servita per conoscerci, siamo diventate un gruppo unito, sappiamo ora mascherare i nostri difetti e esaltare i nostri pregi, con gli innesti mirati sono sicura potremo centrare l’obiettivo Serie B. Il mio, il nostro sogno” ha parole dolci nei confronti dei 250 tifosi sempre presenti nei match casalinghi “daremo tutto per divertire, dare emozioni al nostro stupendo e rumoroso pubblico, in particolare gli Ultras, che già in questa stagione ci ha trascinato in più di una occasione”.
Le stesse motivazioni tecniche sono poi alla base anche della riconferma del centro Miriam Giuliano, dell’annata 1996, che nel corso dell’annata ha dimostrato come la carenza di centimetri e fisico nei confronti di molte pari ruolo avversarie si possano colmare con la grinta e la determinazione; ricambiando i tanti minuti concessi dallo staff tecnico (635 totali, 24.4 di media) con le statistiche da “miglior stagione in carriera” (154 punti segnati, 5.9 di media; 43 su 91 ai liberi, 60.6%; 54 su 147 da due, 36.7%; 130 rimbalzi “catturati”, 5 di media; 26 stoppate date, 1 di media).
Idee “chiare” quindi anche per Miriam che si dichiara “molto contenta di proseguire il percorso con il Basket Canegrate perché l’anno scorso ci è servito per conoscerci e adattarci alle dinamiche di una squadra con un roster completamento nuovo mentre ora che abbiamo creato dei “meccanismi” consolidati e con l’arrivo di nuove giocatrici sono sicura che riusciremo a limare i nostri punti deboli e ad essere ancora più competitive” e promette ai tifosi “ce la metteremo tutta in ogni partita evitando possibilmente i cali di concentrazione e intensità avuti nell’ultima stagione con le squadre più deboli di noi e ci impegneremo al massimo per crescere tecnicamente e tatticamente sia a livello di squadra sia di singole concentrandoci soprattutto sul miglioramento in fase difensiva che quest’anno è stato il nostro punto debole (le Bulldog sono risultate infatti il secondo attacco del campionato ma solo la settima difesa ndr.)”.

MARTINA FUSI 44Martina Fusi HYMARTINA FUSIMiriam Giuliano 29Miriam Giuliano bc newsMiriam Giuliano in Azione