18557480_365578163837042_8237092735920969841_n

MERCATO: GIULIA ZORZI ALLA “CORTE” DI COACH MOLTENI

Finalmente è ufficiale. Nella prossima stagione la guardia-ala Giulia Zorzi giocherà in maglia nero-arancio.
Soddisfazione quindi in “casa” Bulldog per la chiusura della trattativa con l’atleta nata nel 1995 di Mariano Comense che fin dall’inizio del mercato è stata l’obiettivo “numero 1” nel ruolo sul taccuino del duo di coach Fabrizio Molteni e Luca Linari per via della sua versatilità, può giocare indistintamente nelle posizioni due e tre, e capacità di riempire più caselle statistiche come si intuisce dalle cifre della sua ultima stagione giocata in Serie B, categoria in cui gioca da ben sei annate, all’IMS Mariano Comense dove oltre ai circa sei punti segnati di media “spiccano” gli otto rimbalzi e le tre palle recuperate nei venticinque minuti giocati di media.
Giulia, nonostante fin da piccola le abbiano affibbiato il soprannome di “Tep” che è il diminutivo di teppista per via di una settimana passata con Azzurrina (con cui ha partecipato a tutti e tre gli anni del progetto federale e vinto il Trofeo Bulgheroni) al Torneo delle Regioni dove ogni cosa toccasse si rompeva, è il prototipo della “brava ragazza”; dedita allo studio “sono al terzo anno di Università all’Insubria di Como in Fisica e conto di laurearmi a febbraio” fin dalle sue prime dichiarazioni conferma la nomea di giocatrice multiuso “adoro difendere, prendere i rimbalzi, recuperare i palloni e giocare di squadra; certo segnare è bello e in alcune occasioni ho realizzato in Serie B anche quindici punti ma l’obiettivo finale è vincere e faccio tutto quello che serve alle compagne e al team per ottenerlo”.

GIULIA ZORZI 2GIULIA ZORZI 1

E’ felice della chiamata delle Bulldog “mi hanno cercato in tante squadre ma appena ho visto l’ambiente del Basket Canegrate non ho più avuto nessun dubbio; la società è ben strutturata e professionale ma nello stesso tempo ho capito fin da subito dai dirigenti e dagli allenatori che è un posto famigliare dove tengono in considerazione la persona e non solo la giocatrice, per me questo è fondamentale non mi piace cambiare tanto per cambiare” ed è consapevole dell’ambizione societaria di puntare a tornare in Serie B “è uno dei motivi che mi hanno spinto ad accettare, è uno stimolo importante e farò di tutto per riportare una società storica (quest’anno ha festeggiato i quarant’anni di fondazione, datata 1976) dove è giusto che stia e poi le mie nuove compagne mi hanno parlato del pubblico che è il più numeroso e rumoroso della categoria e non vedo l’ora di giocare per loro”.
Le Bulldog ufficializzate per la stagione 2017/2018 sono ora otto: le play Gaia Cassani e Martina Fusi; la guardia Elena Albizzati; le guardie-ali Ilaria Zinghini e Giulia Zorzi; le ali Arianna Caniati e Silvia Mauri e il centro Miriam Giuliano; la società in primis sta ora cercando di coprire il ruolo “più scoperto” di pivot.

18698116_367635553631303_2001160832578434611_n18623307_365577580503767_1386641800873918704_o18582196_365579563836902_7753332164961140233_n