20 Ottobre 2019

news
percorso: Home > news > seniores

SERIE B: IL MIRINO SULLA SALVEZZA PER LA BONETTI

24-08-2019 19:46 - seniores

Ci sono speranze e ambizioni. Legittime. Ma anche constatazioni improntate al realismo. Altrettanto legittime. La Bonetti che si appresta a tuffarsi nel campionato vorrebbe proseguire sull’onda della sorprendente salvezza ottenuta nella passata stagione conquistata in Gara 3 dei Play-Out con l’OFG Giussano ma è consapevole che l’obiettivo di ripetersi non sarà semplice.
Chiariamoci: qui non si tratta di voler viaggiare a fari spenti o sbandierare traguardi minimi per poi esaltare eventuali risultati superiori. Si tratta, piuttosto, di provare a leggere in anticipo il libro della nuova stagione di Serie B con le lenti di un club che per proseguire sul sentiero virtuoso delle gestioni sane, della sostenibilità e delle promesse mantenute, deve giocoforza operare in modo “creativo” sul mercato, puntando sulle idee e centellinando le spese.
Il Girone Lombardo di oggi è diverso da quello dell’anno scorso. Se è vero che la Bonetti nella passata stagione è stata capace di costruirsi con meriti indiscutibili una regular season sopra le attese (12 vittorie e 18 sconfitte) e un Play-Out superlativo (2 a 1 a proprio favore la serie con le brianzole dell’OFG Giussano), al cospetto delle previsioni iniziali che la vedevano sicura declassata, è altrettanto vero che in “chiave” retrocessione diretta la gioventù della seconda squadra del San Gabriele ha portato il team milanese al “ruolo” di “vittima sacrificale” dopo un solo terzo di campionato agevolando il compito delle Bulldog; il tutto mentre sul parquet squadre come Trescore, Biassono e Usmate facevano, come le nero-arancio d’altronde, di necessità virtù, essendo “infarcite” di giovani.
Nella stagione che inizia invece la ricerca di un’eventuale squadra “materasso” non produce risultati.
In questa Serie B Lombarda, che sembra una “piccola” Serie A2, salvarsi significa lasciarsi alle spalle cinque rivali: l’ultima che retrocederà direttamente e le quattro destinate ai Play-Out e che occuperanno le posizioni dal quint’ultimo al penultimo posto al termine della regular season. Non sarà uno scherzo.
Lasciando stare il duo Varese e Lodi, “corazzate” che dovrebbero disputare un campionato a sè, esiste un quartetto di compagini attrezzate per una classifica importante: Pontevico, BFM Milano, Giussano e Mariano. Poi ecco una pattuglia foltissima di realtà collaudate e competitive in terza Serie: Vittuone, Villasanta, Usmate, Brescia e Milano Basket Stars.
Ci sono poi le neo-promosse Costamasnaga e QSA Milano che per talento la prima e tradizione la seconda sono in grado di recitare un ruolo non trascurabile in categoria.
Infine le ripescate Opsa Bresso e San Gabriele Milano che partono con qualche incognita in più ma si affideranno sulla garanzia delle giocatrici in entrata dalle collaborazioni stipulate rispettivamente con il GEAS di Serie A1 e la prima squadra dello stesso club milanese di Serie A2.
Questo il quadretto attuale; ed è un semplice tentativo di fine agosto di tracciare i contorni della stagione alle porte. Per ribadire che essere al via della Serie B, oggi, è un privilegio. E che confermarsi non è e non sarà scontato, bensì un obiettivo da rincorrere con una squadra obbligata a migliorarsi cammin facendo, senza perdere la bussola nei momenti complicati. Che inevitabilmente, presto o tardi, arriveranno.
Una squadra che ripartirà dal collaudato staff tecnico capitanato dall’head-coach Molteni e dal vice Linari, migliorato dalle aggiunte di Paolo Montrasio, specialista nei fondamentali, e Roberto Besana, preparatore atletico, e soprattutto dall’”ossatura” garantita dal nutrito gruppo di ragazze confermate dalla stagione passata, da non sottovalutare l’esperienza accumulata per tante di loro nell’annata di esordio in terza serie, da sommare alle tre new-entry: l’ala-centro Alice Taverna e la guardia Alessia Corbetta, due “scommesse” da vincere, e dalla top-player Camilla Cagner, l’ala-centro che nei piani tattici dello staff dovrà essere fondamentale, oltre ovviamente al proprio scorer personale di punti e rimbalzi, per aprire gli spazi sul perimetro alle esterne e creare spazi vicino all’area dei tre secondi alle atletiche ali Caniati e Zinghini.

partners

[]

news

gli sponsor

[]
[]
[]
[]
[]
[]
[]
[]
[]
[]
[]
[]
[]
[]
[]
[]
[]
[]
[]
[]
[]
[]
[]
[]
[]
[]
[]
[]
[]
[]
[]
[]
[]

gli sponsor

[]
[]
[]
[]
[]
[]
[]
[]
[]
[]
[]
[]
[]
[]
[]
[]
[]
[]
[]
[]
[]
[]
[]
[]
[]
[]
[]
[]
[]
[]
[]
[]
[]

Realizzazione siti web www.sitoper.it
Il prodotto è stato inserito nel carrello

continua lo shopping
vai alla cassa
close
Richiedi il prodotto
Inserisci il tuo indirizzo email per essere avvisato quando il prodotto tornerà disponibile.



Richiesta disponibilità inviata
Richiesta disponibilità non inviata